BE A LIFE UPGRADER: IL CONTEST SAINT-GOBAIN DEL FAI DA TE

Oggi internet è uno dei mezzi più utilizzati per fare marketing. Infatti, gli strumenti con cui un brand può muoversi e promuoversi attraverso il web sono numerosi. Una delle tecniche più in voga in questi anni è sicuramente il web contest, complice anche l’uso dei social che permette di veicolare il concorso a un gran numero di persone.

Tra queste, esiste online una sovrabbondanza di youtuber, aspiranti influencer e utenti pronti a tutto per ottenere maggiore visibilità. Allora, noi di QuestionMark ci siamo chiesti perché non incanalare questa incredibile determinazione in un contest lanciato da Saint-Gobain?

COSA HA GUIDATO LA NOSTRA STRATEGIA?

In linea con la mission di Saint-Gobain Italia e con il concept LIFE-UPGRADE è nato il contest “Be A Life Upgrader”. La strategia pianificata per questo progetto ha previsto l’articolazione di 3 fasi:

Nello specifico sono state previste:

  • campagne creative in linea con il concept e promozione delle stesse su pubblici targettizzati secondo interessi;
  • contenuti di supporto alla campagna volti a dare visibilità al contest e informare gli utenti sul meccanismo di partecipazione.

Tutte le campagne creative hanno avuto l’obiettivo di reindirizzare gli utenti al sito web all’interno del quale hanno potuto scoprire tutte le informazioni necessarie per partecipare all’iniziativa.

 I MAKERS: LA NOSTRA COMMUNITY DELLA CREATIVITÀ

La partecipazione al concorso “Be A Life Upgrader” richiedeva la registrazione online sul sito. Agli utenti è stato chiesto di condividere un video o una fotografia della realizzazione di progetti fai da te, opere edilizie, progetti di interior design. Ogni utente ha potuto pubblicare un solo contenuto scegliendo una delle due categorie. Tali contenuti, caricati su una piattaforma concorsuale integrata, sono stati sottoposti ad una fase di votazione. I dieci contenuti più votati per ciascuna delle due categorie sono stati sottoposti a una giuria tecnica di qualità che, entro il 30 aprile 2021 definirà la graduatoria dei tre contenuti più votati per ciascuna categoria. Entro la stessa data, tra tutti i votanti saranno estratti a sorte 10 vincitori che si aggiudicheranno uno dei premi in palio.

PERCHÉ PROPRIO IL FAI DA TE?

Un mercato in grande crescita capace di produrre un giro di affari di circa 11 miliardi di euro: è quello del fai da te in Italia. Un comparto da sempre apprezzato, ma che negli ultimi anni sta attirando ancor di più le attenzioni di utenti e curiosi. Un trend sul quale ha influito anche il web, all’interno della quale trovano ormai ampio spazio portali appositamente nati per funzionare come guide per l’utente interessato al fai da te.

In generale, il lavoro fatto con le proprie mani è un qualcosa in grado di dare soddisfazione oltre che un modo pratico per risparmiare. Ma dedicarsi al fai da te vuol dire anche dare libero sfogo alla propria creatività, provare soddisfazione per essere riusciti a creare qualcosa di concreto. Senza considerare che, secondo gli esperti, il fai da te è un modo pratico di scaricare lo stress oltre che di fare esercizio fisico.

In sostanza il fai da te trova sfogo in tantissimi campi, che siano costruzioni di oggetti di arredo, riparazione di mobili o pittura delle pareti di casa.

1° STEP: IL TEASING

La fase di teasing è partita a fine settembre 2020, ovvero 10 giorni prima del lancio ufficiale del contest. Abbiamo iniziato ad intercettare il pubblico di interesse, attraverso i canali Facebook e Instagram di Saint-Gobain Italia, creando hype attorno all’imminente inizio del contest Be A Life Upgrader.

Le creatività delle campagne sui social network, volte a raccontare le singole fasi del contest, hanno fatto leva su elementi razionali ed aspirazionali. Da un lato, la possibilità di esprimere la propria vena creativa; dall’altro, quella di aggiudicarsi un premio sostanzioso. I visual dei contenuti si sono arricchiti, ad ogni fase, di elementi creativi e di un messaggio chiave specifico.

Ad esempio, in questa fase, il contest “Be A Life Upgrader” è stato veicolato attraverso una campagna creativa realizzata in stop motion. Questa tecnica d’animazione è in linea con il nostro pubblico, i maker, che fa della creatività la propria cifra stilistica.

2° STEP: IL LANCIO E LA PARTECIPAZIONE

Nella seconda fase, partita nell’ottobre 2020 e durata per tutto il mese, abbiamo creato dei contenuti volti a veicolare il contest, il meccanismo di partecipazione e il premio finale. Quest’ultimo ha rappresentato una leva importante da sfruttare per incentivare l’adesione degli utenti. Inoltre, la campagna è stata integrata con contenuti di supporto che avevano l’intento di spiegare dettagliatamente la meccanica di partecipazione.

Sul canale Pinterest è stata attivata la bacheca “Life Upgrader”, una sezione interamente dedicata al contest in cui abbiamo lanciato l’attività, spiegato come partecipare e condiviso le creatività degli utenti. In particolare, i post condivisi sono serviti a:

  • spiegare la meccanica di partecipazione;
  • stimolare la partecipazione degli utenti.

Infine, abbiamo pianificato una campagna sulla rete display di Google che ci ha permesso di intercettare gli utenti attraverso banner pubblicitari sui siti partner di Google.

3° STEP: LE VOTAZIONI

L’ultima fase del contest, svoltasi nel novembre 2020, è stata dedicata alle votazioni. Dunque, ci siamo rivolti agli utenti per invitarli a votare il miglior progetto di fai da te. In questo caso, le creatività delle campagne e i post condivisi sono stati orientati a:

  • illustrare le modalità di votazione;
  • presentare le opere degli utenti, assicurando a tutti i partecipanti la medesima visibilità;
  • invitare gli utenti a votare.

I NOSTRI TRAGUARDI

Il contest “Be A Life Upgrader” è riuscito a stimolare tanto il pubblico dei makers quanto gli utenti che si sono limitati semplicemente a votare, colpiti dal genio creativo delle varie opere realizzate. In totale, abbiamo registrato: