Filantropia e Crypto (Street)Art.

Potrebbe sembrare un controsenso, parlare di un’opera di Street Art all’asta, proprio perché l’arte urbana nasce per tutti e di tutti, fuori dai musei e dai contesti patinati e snob frequentati dai collezionisti.
Ma, quando il fine è più nobile dell’arte stessa, anche i graffiti diventano esclusivi e preziosi come un gioiello.

Al termine dell’attività, tutte le opere sono state registrate come NFT e messe all’asta nell’ottica di supportare concretamente l’arte, in tutte le sue forme, e gli artisti.
Gli NFT (non-fungible token) sono a tutti gli effetti beni digitali, firmati dall’autore e venduti come pezzi da collezione o opere d’arte che hanno un certo valore in base alla loro unicità.

BAT Italia ha interamente devoluto il ricavato dell’asta all’Associazione Culturale NarteA, che si pone come obiettivo quello di promuovere il patrimonio artistico e culturale della città di Napoli, insieme alla valorizzazione del territorio. glo™ con quest’attività sposa Partenope dall’inizio alla fine.